Come (non) diventare ricchi #1 – Vincere alla roulette

l web è pieno di persone che, bontà loro, hanno come unico scopo quello di farci diventare ricchi.

E’ pieno di metodi “infallibili” per fare denaro, valanghe di soldi, magari standocene comodamente a casa a gambe accavallate sorseggiando un drink.

Ci sono persino siti che (udite, udite!) svelano il segreto per vincere alla roulette! E volete sapere qual è uno di questi trucchi “infallibili”?

.

Il (falso) trucco del raddoppio

Alcuni di questi sedicenti super-guru del gioco d’azzardo propongono un trucco “geniale” per vincere alla roulette, il cui funzionamento è talmente semplice che uno si chiede per quale motivo non sia ancora utilizzato da tutti i giocatori del pianeta!!! (Siamo dei fessi…).

Il funzionamento è semplice: si gioca solo sul rosso e il nero (o su pari e dispari), e si punta su uno dei due. Se si vince si incassa e si ripunta (e fin qui ci arrivano tutti), ma se si perde (ecco la genialata) si ripete la giocata puntando il doppio, in modo da annullare la perdita!

E se si riperde ancora? Si raddoppia nuovamente sin quando non esce il nostro colore, perché – sostengono i succitati geni – visto che la probabilità di azzeccare il colore è 1 su 2, a un certo punto uscirà il nostro colore, noi vinceremo e si potrà ricominciare daccapo!

Dov’è l’inghippo?

Questo metodo potrebbe funzionare solo a due condizioni: possedere soldi infiniti e giocare a un tavolo senza limiti di puntata.

Per capire, facciamo un esempio. Se il Sig.X punta 5 € sul nero, basta che esca per 8 volte di seguito il rosso (chi gioca alla roulette sa che uno stesso colore può uscire per decine di volte di fila) per costringerlo a puntare cifre difficilmente sostenibili (10, 20, 40, 80, 160, 320, 640, 1.280!). E bastano altri due giri sfortunati per alzare la puntata a 5.120 €!

In altri termini: la casualità della roulette non ha un limite, mentre le tasche del giocatore sì, e si rischia di rimanere al verde. Senza considerare che alcuni tavoli hanno un tetto alle puntate, quindi raggiunta una certa cifra non si potrebbe più raddoppiare.

In conclusione

Sia chiaro: non siamo moralisti e non demonizziamo il gioco in sé (purché non diventi una malattia) solo che bisogna ricordare una cosa semplice:

 

NON esiste nessun metodo sicuro per vincere al gioco d’azzardo!

 

Se il post ti è piaciuto metti mi piace e condividilo!

 

photo: www.flickr.com/stoneflower
Creative Commons